bambino bagno electro.jpg
LOGO-ESCLUSIVA-per-sfondo-bianco.png

L'acqua senza calcare ti fa risparmiare

L’ acqua dura (ovvero con il calcare) in una caldaia tradizionale può diminuire di oltre il 20% la resa termica dell’impianto, aumentando lo spreco energetico, inoltre diminuisce l’effetto pulente dei detersivi poichè ne limita l’assorbimento e di conseguenza è necessario aumentarne il dosaggio. Le incrostazioni all’interno delle caldaie, inoltre, ne danneggiano gli scambiatori, aumentando la necessità di manutenzione degli elettrodomestici e ne diminuendone la vita.

50%

DI RISPARMIO SU DETERGENTI PER L'IGIENE

10%

DI RISPARMIO SULLE BOLLETTE

Il calcare contro la salute

Gesti banali come lavarsi il viso o i capelli possono creare dei danni alla nostra salute con il passare del tempo.

Spesso sentiamo parlare di calcare quando la lavatrice non funziona bene, oppure quando si deposita sulle nostre rubinetterie, ma lo stesso calcare che vediamo sull’acciaio è anche quello che si deposita sul nostro viso.

L’acqua calcarea può essere la causa di capelli secchi, spenti, opacizzati e sfibrati, proprio perchè non li idrata, ma li danneggia. Inoltre, ostruendo i pori non permette a prodotti come saponi, shampo e balsami di penetrare dando i benefici promessi.

Chi usa l’acqua calcarea per l’igiene personale tenderà a sffrire di pelle secca: il calcare ostruisce i pori della pelle e non la fa ossigenare per bene.Secondo gli specialisti in dermatologia, “un’acqua più dura, oltre a richiedere molto più sapone per la detersione, contiene un residuo fisso e dei metalli pesanti che non sono dermo compatibili, mentre il suo ph,troppo elevato rispetto a quello dell’epidermide, ne altera l’equilibrio acido/base”. Più l’acqua è pura, più la nostra pelle ne trae beneficio, sia dal punto di vista della detersione che da quello dell’idratazione.

Scopri i nostri prodotti contro il calcare

Thonis-logo-.png
Thonis-logo-.png